• REM impianti

    IMPIANTI DI ILLUMINAZIONE,
    IMPIANTI ELETTRICI CIVILI ED INDUSTRIALI

    Domotica. La casa è ai tuoi ordini

  • REM impianti

    IMPIANTI DI ILLUMINAZIONE,
    IMPIANTI ELETTRICI CIVILI ED INDUSTRIALI

    Addobbi e luminarie. Accendi di luce la tua festa

  • REM impianti

    IMPIANTI DI ILLUMINAZIONE,
    IMPIANTI ELETTRICI CIVILI ED INDUSTRIALI

    Sistemi di allarme Rem. In mani sicure

  • REM impianti

    IMPIANTI DI ILLUMINAZIONE,
    IMPIANTI ELETTRICI CIVILI ED INDUSTRIALI

    Professionisti delle ristrutturazioni e dell’impiantistica

Domotica

ristrutturazioni

La domotica, dall'unione delle parole domus (dal latino "casa") e robotica, è la scienza interdisciplinare che integrando automazione, elettrotecnica, elettronica, telecomunicazioni ed informatica si occupa dello studio delle tecnologie volte a migliorare la qualità della vita nella casa e a rendere gli ambienti interattivi e gestibili da un'unica interfaccia di comando. La domotica applicata alla casa punta a:

  • migliorare la qualità della vita;
  • migliorare la sicurezza;
  • risparmiare energia;
  • semplificare la progettazione, l'installazione, la manutenzione e l'utilizzo della tecnologia; ridurre i costi di gestione.

A tal fine, la domotica svolge un ruolo importante nel rendere intelligenti tutti i sistemi, gli impianti e le apparecchiature domestiche, che interagiscono e funzionano in sinergia per un miglior utilizzo delle risorse.

Casa intelligente

gestione casa da dispositivo mobile

Col termine "casa intelligente" si indica un ambiente domestico, progettato e tecnologicamente attrezzato, per rispondere ad esigenze di pianificazione e gestione dei sistemi della casa programmate dagli utenti. Questa sinergia tra impianti e apparecchi domestici permette grazie ad un’interfaccia di controllo di semplice utilizzo di rendere i sistemi della casa autonomi, con una possibile programmazione e controllo anche a distanza o da remoto.

La "casa intelligente" può essere controllata tramite pulsanti, telecomandi, touch screen, tastiere, riconoscimento vocale, cellulari, pc; che realizzano il tramite di collegamento col sistema centrale di controllo, costituito da un'unità computerizzata.
I diversi componenti del sistema sono connessi tra di loro e mediante rete locale, onde convogliate, onde radio, bus dedicato, ecc.


Il sistema di controllo centralizzato provvede a svolgere i comandi impartiti dall'utente (ad esempio: accensione luce cucina, oppure apertura tapparella sala), a monitorare continuamente i parametri ambientali (come allagamento, presenza di gas, intrusione negli ambienti domestici), a gestire in maniera autonoma alcune regolazioni (p.e., temperatura ambiente) e a generare eventuali segnalazioni all'utente o ai servizi di teleassistenza (telemedicina).
I sistemi di automazione sono di solito predisposti affinché, ogniqualvolta venga azionato un comando, l'utente possa essere informato di rimando mediante un segnale visivo di avviso/conferma dell'operazione effettuata (ad esempio: LED colorati negli interruttori, cambiamenti nella grafica del touch screen) oppure, nei casi di sistemi per disabili, con altri tipi di segnalazione (ad esempio sonora).
Un sistema domotico è di solito completato da uno o più sistemi di comunicazione con il mondo esterno (p.e., messaggi telefonici preregistrati, SMS, generazione automatica di pagine web o e-mail) per permetterne il controllo e la visualizzazione dello stato anche a distanza.

Applicazioni

gestione applicazioni

Le soluzioni tecnologiche adottate per la realizzazione di un sistema domotico sono caratterizzate da peculiarità d’uso:

  • semplicità di fruizione: il sistema domotico è diretto ad un pubblico non professionale, per cui deve essere semplice da usare secondo modalità naturali e universalmente riconosciute attraverso un'interfaccia user friendly. Deve, inoltre, essere sicuro e senza pericoli per chi non ne conosce o comprende le potenzialità; continuità di funzionamento: il sistema deve essere costruito dovendo prevedere un servizio continuativo e, per questo, praticamente immune da guasti o semplice da riparare anche da personale non esperto o, nel caso, necessitare di tempi brevi per la rimessa in funzione;
  • affidabilità: il sistema funziona sempre, senza richiedere particolari attenzioni; anche in caso di guasti esso deve essere in grado di fornire il servizio per il quale è stato progettato o uno simile, in caso di funzionamento ridotto; inoltre, deve essere in grado di segnalarne il mancato funzionamento, generando un report delle eventuali anomalie;
  • costi contenuti: affinché un sistema domotico sia alla portata di tutti deve avere un costo contenuto, inteso come economicità delle periferiche (sensori, attuatori, ecc.) e della rete di interconnessione tra i diversi moduli funzionali.

Scopo fondamentale di un sistema domotico è il controllo totale di tutti i servizi. Le possibili aree di automazione in un ambiente domestico sono costituite da:

  • gestione dell'ambiente (microclima e requisiti energetici);
  • gestione degli apparecchi;
  • comunicazione e informazione;
  • sicurezza.

Potenzialità

gestione casa intelligente

In un progetto di "casa intelligente" occorre avere ben chiari quali siano i requisiti del sistema di interazione uomo-abitazione da considerare. Come si è visto, la domotica mira a risolvere una serie di nostri bisogni proponendo un sistema di soluzioni tecniche più o meno integrato, teso a sfruttare al meglio le sinergie ottenibili tra i diversi sistemi. Quando questa integrazione di funzioni e servizi ha successo, nel senso che soddisfa i requisiti espressi dall'utente, si può dire d'aver raggiunto positivamente l'obiettivo preposto. Il successo di un progetto di "casa intelligente" parte, quindi, da una chiara conoscenza e condivisione degli obiettivi da soddisfare.